Come costruire una torcia utilizzando batterie scariche

Per gli amanti del fai-da-te, Popular Science ha pubblicato una fantastica guida su come costruire una torcia utilizzando batterie scariche. In sostanza, le batterie usate vengono tolte dai dispositivi e gettate quando non sono più in grado di alimentarli. Tuttavia, anche se sono considerate scariche, in realtà contengono ancora circa un 15% di carica. Combinando fra loro diverse batterie “scariche”, è possibile ottenere una batteria carica al 100% utilizzabile per accendere una torcia. Può sembrare un lavoro lungo e un po’ costoso... e in effetti, probabilmente lo è: per questo, come dicevo sopra, è un’idea rivolta perlopiù agli amanti del fai-da-te. Se sei attento al portafoglio e sei alla ricerca di idee per risparmiare denaro, sicuramente non fa per te. In questo caso, potrebbero interessarti invece i nostri prezzi all’ingrosso.

Utensili necessari

  • Saldatore
  • Spellacavi
  • Forbici
  • Nastro biadesivo spugnoso

 Materiali

  • Vano batterie tipo “D” con connettori
  • Set adattatori per batterie
  • LED bianco superluminoso 10 mm
  • Cavo cal. 24 (tipo cavo di rete)
  • Nucleo toroidale, almeno ¾” ID
  • Pulsante interruttore
  • Resistore da 1 kilohm
  • Breadboard rotonda da 1”
  • Transistor 2N2222 NPN
  • Batterie scariche AAA, AA, C o D

 Per istruzioni dettagliate su come costruire questa torcia consulta le istruzioni complete su Popular Science. Chiaramente il valore di questo lavoro è più che altro nella soddisfazione di farlo e di mostrare con orgoglio il risultato ai tuoi amici. In alternativa puoi semplicemente acquistare batterie di ricambio da BatteryClerk. Può sembrare una torcia un po’ costosa considerati tutti i materiali che devi acquistare... ma potertene vantare con tutti non ha prezzo!

Articolo precedente Sul serio? Le uova potrebbero aiutare le batterie a durare più a lungo?
Articolo successivo Uomo ingerisce una batteria per dimostrare la sua tesi